Pubblicazioni

Il mio amore per Teresa era un amore malato, l’ho sempre saputo, di quelli che bruciano la carne e consumano le ossa.

Il ghiaccio nel cuore

L’ultimo Libro di Livy Former

Crescere come un’orfana in una casa dalle stanze fredde e austere, come le donne che le abitano e sono del tutto indifferenti, quasi che lei fosse trasparente come il vetro. Così vive la sua infanzia Nora, ma senza mai incrinarsi. Anche se ogni disperato capriccio per attirare l’attenzione della madre e della nonna non fa altro che ispessire il silenzio che divora le loro vite. Mentre cerca dentro di sé le cause di tanta desolazione, a sei anni, inaspettatamente, scopre di non essere figlia unica. Ha avuto un fratello, Pino, ucciso da mano omicida prima che lei nascesse, figlia mai desiderata. Il padre e la nonna sono stati complici del silenzio in cui Teresa si è chiusa, del suo dolore sordo. Il nome di Pino è un tabù, un ricordo che non può essere condiviso. Sul finire del liceo, in un paesino della Sardegna in cui il cambiamento lotta con la pigra mentalità dei suoi abitanti, Nora decide di dare un nome all’assassino che ha rubato la vita a suo fratello e l’ha privata dell’amore di una madre. Il racconto è affidato alle sole voci dei personaggi che, senza pudore e con cruda sincerità, si mostrano per quello che sono.

Titolo Libro

Oltre i confini di Hìndamoor Vol. I

Quando pensava che la sua città fosse l’unica ancora esistente nelle vaste Terre di Domm, a Téelen tutto sembrava normale: vivere alle pendici di un vulcano attivo, dormire con le torce accese per allontanare gli Owrud, essere governati da giovani tiranni mentre i vecchi lavoravano nei campi. Ma un giorno il ragazzo dovrà prendere il posto della madre, partita alla ricerca del Santo delle Tre Torri. Una minaccia che viene dal passato sta per tornare, e l’unico modo per scongiurarla è entrare in possesso di un misterioso dono. Nel cammino su terre sconosciute, nuove genti, esseri spietati e altri nobili e fieri metteranno in discussione tutto ciò in cui Téelen ha sempre creduto. Fuori dalla menzogna tutto può cambiare: comprendere che l’uomo non è la migliore delle creature, che l’amicizia è condividere un destino, amare chi non si pensava possibile. Ma la prova più dura, oltre la paura, le perdite e il dubbio, sarà quella di scoprire e accettare chi si è veramente.

Oltre i confini di Hìndamoor vol. II

Raggiungere Hìndamoor prima dei Distruttori. Spegnere la luce accecante del lisio che occulta la verità e le stelle. Con questa missione Téelen e Pèlcock si rimetteranno in cammino, insieme a vecchi e nuovi compagni e il segreto di devastanti macchine da guerra. Come li accoglierà la città che dorme sotto un vulcano? Il pericolo che si nasconde nel cuore degli uomini è forte quanto quello delle bestie che si preparano ad attaccarli. La battaglia è ormai vicina. Solo la libertà e il sacrificio potranno riunire i Tre Popoli.

Tre maghi alla deriva

Durante una notte di tempesta, tre maghi rinchiudono i loro poteri in una sfera e la nascondono fra le ceneri di un fuoco spento. Non dovrà mai essere trovata. Uno stregone senza scrupoli farà di tutto per impossessarsene, usando una giovane strega e il suo buffo pellicano. Ma nessuno ha fatto i conti con tre ragazzi e il loro immenso coraggio. Tra l’Italia e la Florida, si intrecciano le avventure di un gruppo davvero strano composto da maghi, adolescenti, un cane, un alligatore e… una bestia terrificante! Mentre qualcuno lotta per cambiare, qualcun altro scopre la sua vera identità. Eppure gli incantesimi non sempre c’entrano. La magia, anche la più nera, deve vedersela con una forza più grande: quella dell’amore.

Nemici, porci e principesse

Il nemico del Nord arriverà in una giornata densa di nubi scure. O almeno così ha predetto la fattucchiera del Reame di Acquafredda. Ma che aspetto avrà? Sarà vero che mangia i porci? La Principessa Maristella sta all’erta, aspetta un principe dal Sud e pianifica fughe con la sua amica Adelaide e i suoi trenta o più maiali. Ma il tempo passa e Maristella non è fatta per l’attesa, né per il tè delle cinque con le strambe dame di corte. Se poi il Re suo padre vuole appiopparle come marito il noiosissimo cugino Arnaldo, allora non resta che uscire dalle mura per dare una sbirciatina al mondo di fuori. Nord o Sud, poco importa. Bisogna andare, scoprire nuove terre, nuove genti. Ché il pericolo più grande è la paura di conoscere, e quello che temi a volte è molto diverso da come lo immaginavi!

Bruco Story

Cattivi non si nasce, è che a volte non si sa che esistono altre vie possibili. Così la pensa Bobo, il grande cane a cui il bruco Fritz ha chiesto aiuto. Lui e i suoi fratelli sono diventati le gustose prede di un merlo e una vespa. Passeggiando su e giù lungo il naso di Bobo, Fritz spiega che potrebbe non diventare ciò per cui è nato: una splendida farfalla. Per Bobo l’amicizia rende ogni cosa possibile, ma come la pensano Beccogiallo e Pettoastrisce? Il piccolo bruco teme che diventando una farfalla possa dimenticare la sua vita passata, ma presto imparerà che l’amicizia resiste a ogni grande cambiamento. Età di lettura: da 6 anni.

Marlina dei misteri

Marlina ha quattordici anni e vive a Urbibeto, l’antica Orvieto, con il padre Romualdo, sarto della città; la madre Amina di origini saracene, che ha vissuto per anni a Canossa alla corte della contessa Matilde; la sua governante Filipponia, donna che non ama parlare del proprio passato; e i suoi due fratelli di sei anni. È il 1099 e Marlina, a differenza delle sue coetanee, sa leggere, scrivere e fare di conto, grazie alla madre che è una donna istruita. Suo padre l’ha già promessa in sposa a Lanerio, figlio di un ricco mercante amico di famiglia. Ma la ragazza, che vorrebbe essere un uomo per diventare cavaliere e partire per la Crociata (in quel periodo, infatti, si svolge la prima Crociata capeggiata da Goffredo di Buglione), non vuole questo destino. Con Velia, la sua migliore amica, Marlina condivide le confidenze, le curiosità circa la vita, e i misteri. Velia le confida di essersi innamorata di Ruffino, un lavorante del padre di Marlina, del quale anche Marlina è segretamente innamorata. Quando in città scompare una ragazza, è Marlina a ritrovarne la sopravveste e a fare congetture per risolvere il mistero. Durante un ballo in piazza, scopre anche un complotto della banda di Nicola Siniscalco per saccheggiare la città. Sventato il complotto, comprende che Siniscalco deve avere un complice in città, e inizia a sospettare di messer Azzo, un ricco mercante. Un misterioso personaggio la mette invece sulla pista giusta, ma viene ferito prima di rivelare l’identità del malvivente. Marlina scopre che il suo informatore, curato dalla madre Amina, è in realtà suo zio. Inoltre ha modo di pensare a tutti i particolari della storia, individuando da sola chi è il complice. Alla fine, sia Velia che Marlina ricevono una proposta di matrimonio. Il racconto si chiude con la notizia che i crociati hanno conquistato Gerusalemme, e con una festa, quella di ferragosto, durante la quale Marlina comprenderà cosa nasconde il mistero della ragazza scomparsa.

Il baule dei grandi sogni e delle piccole cose

Andrea ha sei anni e vive felice con la sua bella famiglia: i genitori, la sorella Federica Punti Perfetti, e due simpatiche nonne: la nonna Gina e la nonna Maria. Vive felice fino al giorno in cui si scopre che è affetto da una grave malattia, proprio mentre è al mare e si sta divertendo. La leucemia lo trascina in un mondo di dolore, di punture, di ospedali e di dottori. Ma lui resiste, e nella notte che sembra segnare il confine tra luce e ombra gli viene in aiuto un amico immaginario, forse un folletto. Gli dice di mettere in un grande baule i suoi sogni: il gioco del calcio, andare in giro, avere un cane, diventare alto e bello come il papà. Anche a sei anni puoi combattere per i tuoi sogni. E vincere. Età di lettura: da 12 anni.

Il serpente e la farfalla

“Ti ho detto di guardarmi…” ora il tono dell’uomo ha un che di minaccioso. Solleva lo sguardo lentamente per incontrare quello di lui lucido e fisso, tutt’altro che rassicurante. Avverte una sottile paura, lo stomaco si contrae, il sangue pare perdere impulso e calore, il respiro le si blocca in gola. Ma è l’anima a restringersi, ad accartocciarsi ancora un po’ su se stessa. Alice ha quasi quattordici anni, una mamma in carriera e una vita apparentemente serena. In realtà da quando tre anni prima è entrato nella sua vita Federico, il nuovo compagno della donna, le cose sono cambiate prima in meglio, lei ha un papà da amare come ha sempre sognato, poi in peggio perché quest’uomo meraviglioso e divertente inizia a insidiarla.

Un fantasma a merenda

A Giannino appare un fantasma, proprio a lui che non ci ha mai creduto un granché nonostante le strane storie di apparizioni che ha sentito raccontare, a volte, dagli adulti. La sua è una certezza quasi incrollabile: qualsiasi fenomeno apparentemente incomprensibile si può spiegare tramite la scienza. Ma questa volta… Età di lettura: da 10 anni.

La luna, Bollino e il pipistrello

Sui tetti di Parigi, in una notte di luna, Bollino, un gufo prudente e conformista, e Daki, un pipistrello pigro e strampalato, vivranno una pericolosa avventura per aiutare una piccola umana.

La lune, Bollino et le chauve-souriceau

Sur les toits de Paris, lors d’une nuit de pleine lune, Bollino, un hibou prudent et conformiste et Daki, un chauve-souriceau farfelu et paresseux, vont vivre une dangereuse aventure pour venir en aide à un petite humaine.

Daki, un chauve-souriceau paresseux et farfelu, abandonné par ses semblables et Bollino, un hibou prudent et conformiste resté sans amis pour l’avoir protégé, vivent à Paris sur une poutre de la Tour Eiffel qu’ils ont choisie comme maison. Un refuge que Bollino a déniché pour eux deux. Lors d’une nuit claire et argentée, Daki, essaie de convaincre son ami d’explorer les toits d’une zone malfamée de la ville mais Bollino, qui craint de faire de mauvaises rencontres, ne se laisse pas convaincre par le chauve-souriceau. A la fin, cependant, au nom de l’amitié, il consent à le suivre vers une zone très pauvre, où les maisons ont des murs décrépis et des cheminées en ruine et où, le jeune chauve-souris, un peu de temps avant, était entré dans une mansarde intrigué par une petite humaine. Et c’est elle qu’ils vont encore une fois tous deux épier, restant là à l’observer pendant qu’elle dort. Quand ils décident de rentrer chez eux, ils se rendent compte que justement dans l’immeuble où vit la fillette, s’est propagé un incendie. A cette heure-là, sous les toits, les gens dorment et ne se rendent pas compte de l’avancée des flammes. Comment faire pour sauver la petite humaine ? Voilà qu’un des deux risque le tout pour le tout, sa vie en premier, tandis que l’autre va l’attendre en vain. Mais…

The moon, Bollino and the bat

On the rooftops of Paris, on a moonlit night, Bollino, a wise, conformist owl, and Daky, a lazy, eccentric bat, embark on a dangerous adventure to help a small girl.

A picture book.

Daki, a lazy and eccentric bat, abandoned by his fellow bats, and Bollino, a wise, conformist owl, left with no friends after taking Daki’s side, live in Paris on a beam of the Eiffel Tower, they have chosen as their home. Bollino found this safe spot for both of them. On a night with a clear and silvery moon, Daki tries to convince his friend to search the rooftops of an infamous area of the city, but Bollino, who is afraid to meet bad characters, is not easily convinced. In the end, however, in the name of friendship, he agrees to follow Daki to a very poor area, with houses with cracked walls and crumbling chimneys, where the bat, some time before, had flown into the attic, intrigued by a little girl. They both fly there to spy on her, watching her in her sleep. When they decide to fly back home, they realize the building where the child lives is on fire. At that hour, on the rooftops, people are asleep and don’t see the building going up in flames. How can they save the little girl? One of the two throws himself in danger risking his own life, while the other waits for him in vain. But…

La luna, Bollino y el murciélago

Encima de los techos de París, en una noche con luna, Bollino, un búho prudente y conformista, y Daki, un murciélago holgazán y estrafalario, vivirán una peligrosa aventura para ayudar a una pequeña humana. Un libro ilustrado.

Daki, un murciélago holgazán y estrafalario, abandonado por sus congéneres y Bollino, un búho prudente y conformista que se ha quedado sin amigos por haberlo protegido, viven en París en una viga de la Torre Eiffel, a al que adoptaron como su hogar. Un refugio que Bollino ha encontrado para los dos. Una noche de luna clara y plateada, Daki, intenta convencer al amigo para investigar los tejados de una zona con mala fama de la ciudad, pero Bollino, que teme los encuentros desagradables, no se deja convencer por el murciélago. Finalmente, en nombre de la amistad, acepta acompañarlo a una zona muy pobre, en la que las casas tienen muros agrietados y destartaladas chimeneas y donde el murciélago, tiempo atrás, había entrado en una buhardilla intrigado por una pequeña humana. Y es justo a ella a la que van a espiar juntos, mientras observan cómo duerme. Cuando deciden volver a entrar en la casa se dan cuenta de que en el edificio donde habita la niña se ha desatado un incendio. A esa hora, debajo de los tejados, la gente duerme y no se ha percatado del progreso de las llamas. ¿Cómo harán para salvar a la pequeña humana? Y he aquí que uno de los dos se lanza al peligro arriesgando su vida mientras el otro lo espera en vano. Pero…

Pin It on Pinterest

Shares
Share This